Blog

Un saluto, PSH

Passata la solita stupida, voyeuristica gazzarra sulle cause della sua morte, registro che se ne è andato un grande attore e direi artista.
Ne dicono e ne diranno ancora di ogni, percui la faccio breve e cerco di ricordare le parti in cui Philip Seymour Hoffman mi ha lasciato un buon ricordo. Sono tutte parti ‘minori’.
Il professore intellettuale confuso e innamorato (posto che siano stati d’animo diversi) de ‘La 25esima ora’, il saggio e leale coordinatore di campagna elettorale de ‘Le idi di Marzo‘, le sue apparizioni in ‘Il grande Lebowsky‘ e in ‘Magnolia’.
Mi piace pensarlo lì, piuttosto che nei film che ne hanno decretato la consacrazione a stella di prima grandezza.
Quando lo vedevo in scena, il film sembrava appartenermi un po’ di più: ci stavo più comodo, ecco.
Mi dispiace che non ci sia più. E’ proprio un peccato.

 

CC BY-NC-ND 4.0 Un saluto, PSH by Collateralmente is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.