Blog

Non è Topolino: è Snoopy, cazzo!

Così lo hanno fatto: hanno deciso di fare dei Peanuts un film.
Chissà se riesco a trovare le parole per esprimere lo sdegno di fronte a questa cosa così vuota e stupida.
Banalizzante.
Acefala.
E’ un affronto nei confronti di Charles Schulz (che immagino si stia rivoltando nella tomba): fare una cosa del genere significa profanarne la memoria, non il contrario.
Linus, Lucy, Snoopy e Charlie Brown erano Schulz. Questa cosa è irriproducibile: non per nulla nel testamento del fumettista (ma possiamo considerarlo ‘solo’ un fumettista? Davvero?) è stata espressa in modo inequivocabile la volontà di non affidare alla penna di qualcun altro la linea narrativa dei Peanuts.
E’ giusto che i Peanuts siano finiti con la fine del loro ideatore: lasciateli stare dove sono. Quell’atmosfera, quell’umorismo, quella filosofia non sono riproducibili in alcun modo. Percui o qualcuno fa resuscitare Charles Schulz, oppure non c’è verso.
Non è Topolino: è Snoopy, cazzo.

CC BY-NC-ND 4.0 Non è Topolino: è Snoopy, cazzo! by Collateralmente is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.